martedì 3 novembre 2009

Cerco aiuto per possibile sequenza di animazione 3D per Moonscape 11

Link breve: http://tinyurl.com/yg27a88

Nei sei DVD della Spacecraft Films dedicati all'Apollo 16 c'è una bella animazione 3D che sorvola la zona di allunaggio e mostra molto chiaramente la geografia, le distanze e i luoghi visitati dagli astronauti durante le loro escursioni lunari.

Sarebbe molto bello, e molto chiarificatore per il pubblico, includere qualcosa del genere anche in Moonscape, per esempio durante i titoli di testa.

Qui sotto potete consultare un brano dell'animazione della Spacecraft Films. L'originale è con musica ed è a colori: lo mostro qui muto e in bianco e nero per restare nei limiti del diritto di citazione.



Se siete disponibili a creare qualcosa di analogo, parliamone nei commenti qui sotto; posso pagarvi per il vostro lavoro, se viene accettato.

Occorre:
  • acquisire i dati altimetrici della zona di allunaggio dell'Apollo 11 (latitudine 0.6741° N, longitudine 23.4730° E);
  • crearne un modello 3D;
  • applicarvi una texture ispirata ai colori delle foto orbitali migliori disponibili (che potrebbero essere quelle dell'Apollo 15 o delle sonde Clementine, Kaguya o LRO), oppure tratta dalle foto stesse, se la forma e la direzione delle ombre sono compatibili, come notato nei commenti;
  • animare il tutto.

Non è indispensabile, ma sarebbe bello, effettuare il rendering in posizione anche del modulo lunare e degli astronauti (esistono dei modelli digitali del LM forse sfruttabili), per dare il senso della scala dei luoghi.

La sequenza che ho in mente (migliorabile e modificabile) è una zoomata continua verticale da un'inquadratura piena della Luna, tratta da una ripresa reale, fino al Mare della Tranquillità, per poi planare verso il luogo di allunaggio con un sorvolo orizzontale, per esempio seguendo la traiettoria effettiva dell'Apollo 11 (di cui ho i dati) e infine girare intorno alla zona di allunaggio a distanza ravvicinata per far vedere la zona circostante in tutte le direzioni.


1. Acquisire i dati altimetrici


I dati altimetrici della sonda giapponese Kaguya, con una precisione verticale di 5 metri, sembrano essere pubblicamente disponibili in un formato molto semplice (latitudine, longitudine, altezza). I commenti dei lettori qui sotto spiegano quasi per intero come procurarseli, ma l'indagine per reperire i dati dettagliati dei siti di allunaggio prosegue.

Come suggerito da Namuris, c'è una discussione molto interessante su quest'argomento presso UnmannedSpaceflight.com. Da questa discussione segnalo il video di Jens Meyer/Steve Albers, che sono riusciti a estrarre i dati topografici (non so se altimetrici) dai database di Kaguya e applicarli al software Celestia:




2009/11/10: Disponibile foto del terreno di Apollo 11


E' disponibile un'immagine della zona di allunaggio dell'Apollo 11 scattata dalla sonda LRO con il sole a picco, per cui non contiene ombre che disturbano e rivela finissime variazioni di albedo. Mi chiedo se si possa usare come texture.

La foto (250 megabyte) è scaricabile qui.

48 commenti:

  1. allora, per quel che mi riguarda, bisognerebbe recuperare un file che sia compatibile con un software tipo 3D Studio Max (o che sia facilmente convertibile in uno dei formati supportati da Max).

    sul tipo di animazione, non dovrebbero esserci problemi, chiaramente si svilupperebbe in 3D solo la zona interessata, il resto sarebbe una semplice sfera (per la prima parte dell'animazione).

    non so se convenga usare una texture tratta da foto, perché avendo le ombre potrebbe falsare il modello 3D, meglio crearne una da zero che rispecchi la "polvere lunare" che poi adattandosi al modello 3D diventi realistica, oppure, per diminuire il numero dei poligoni, sfruttare sì le foto, ma ampiamente manipolate.

    per il LEM e altri modelli 3D, credo esistano varie versioni gratuite ed economiche, facilmente utilizzabili.

    CHAOSMONGER

    RispondiElimina
  2. Bardamu,

    sì, concordo con la tua obiezione sulla texture. Meglio generare da zero.

    RispondiElimina
  3. Bardamu,

    e se le ombre nelle foto fossero orientate nella direzione giusta? Potremmo sfruttarle come mi sembra che sia stato fatto nel video mostrato qui.

    RispondiElimina
  4. Sì, volendo sì, ma se abbiamo un modello della superficie dettagliato, il risultato è molto realistico se le ombre sono generate dal modello 3D stesso anziché essere presenti nella texture.

    Dipende tutto dal modello insomma, credo che il primo passo da fare sia quello. Recuperare i file e vederne la struttura e compatibilità.

    f.to
    CHAOSMONGER [o Bardamu, che è il nome dell'account per postare su sto blog... giusto per capire che sono lo stesso della mail col corto, etc. :D]

    RispondiElimina
  5. Su unmannedspaceflight.com* sembrano esserci diversi utenti esperti nel trattare questo genere di dati.


    *http://www.unmannedspaceflight.com/index.php?showtopic=6281&st=0

    RispondiElimina
  6. Ciao a tutti, mi sposto qui dal sito di Paolo.

    Dunque, i dati altimetrici ci sono tutti, così come avete indicato nel link, attraverso il rilascio dei dati JAXA/Selene. Ci ho provato ma mi sono scontrato un poco con il giapponese e una certa lentezza nel server che permette la ricerca e il rilascio dei dati topografici. Mi leggo intanto per bene quella discussione su unmannedspaceflight perchè se sono riusciti a portare i dati su celestia allora non dovrebbero esserci problemi per noi portarli su qualsiasi altro software 3d.

    Per ora mi rimetto al mio lavoro e questa sera torno a spulciare nei forum e nel sito jaxa.

    Stay tuned

    Dariocentauro

    RispondiElimina
  7. sono riuscito a scaricare i dati (un malloppo di 400 e passa mega). non è difficile estrarli, si tratta di un file di testo con 3 campi a lunghezza fissa. la griglia ha però una risoluzione di "solo" 1/16 di grado che, se i miei calcoli non sono errati, corrispondo a una distanza fra i punti di quasi 1,9 km. secondo me una tale risoluzione è più che sufficiente per creare un modello "globale" della luna, come quello del filmato, ma per un modello dettagliato di una zona circoscritta probabilmente è insufficiente. comunque provo a creare una piccola animazione di test con blender e vi faccio sapere.

    RispondiElimina
  8. Ciao a tutti,
    io sono riuscito a importare con successo i dati altrimetrici all'interno di Lightwave uno dei file a "grana fine" (circa 7 m/pixel). Purtroppo, non sono ancora riuscito a trovare file di questo tipo per la zona dell'allungaggio. Il file che ho scaricato è relativo ad una zona vicina allo sbarco della missione Apollo 15.

    Paolo Marcoz

    RispondiElimina
  9. Paolo,

    spiegheresti la procedura che hai usato per ottenere i dati? E manderesti una demo anche grezza dell'importazione? Grazie!

    RispondiElimina
  10. Il file a "grana fine" più vicino alla zona interessata che sono riuscito a trovare è il DTMTCO_02_00504S051E0146SC.tgz. Qui sotto i dettagli

    ++ File Information
    Number of Version 02
    Data Size 25415280 [Byte]
    Dataset Size 25487360 [Byte]
    Format PDS
    Create Date (UT) ---
    Regist Date (UT) 2009-10-02 08:52:46.000000

    ++ Catalog Information
    Satellite Name SELENE A
    Start Date (UT) ---
    End Date (UT) ---
    The Moon Age ---
    RevoNumber ---
    Scence Number ---
    Strip Sequence Number ---
    Strip Division Number ---
    Location Flag ---
    Upper Left Longitude 13.95074

    Upper Left Latitude -4.85310

    Upper Right Longitude 15.33355

    Upper Right Latitude -4.85310

    Lower Left Longitude 13.95074

    Lower Left Latitude -5.37263

    Lower Right Longitude 15.33355

    Lower Right Latitude -5.37263

    Center Longitude 14.64215

    Center Latitude -5.11287

    Northernmost Latitude -4.85310

    Southernmost Latitude -5.37263

    Easternmost Longitude 15.33355

    Westernmost Longitude 13.95074

    ++ Thumbnail Image


    ++ Product Information
    Product ID DTM_TCOrtho
    Product Name DTM_TCOrtho
    Sensor Name LISM (Lunar Imager/SpectroMeter)
    Process Level L3D
    Data Format PDS
    Data Type Coordinate
    PDS Object IMAGE
    Resolution 10m/pxl
    Unit elevation [m], radiance [w/m2/um/sr]
    Comment of Product This product contains scene data files of Digital Terrain Model (DTM), TC ortho, and qualification flag, created from TC_w_Level2A data: Map projection type of DTM and TC ortho is Simple Cylindrical for latitude of < 60deg and Polar Stereo for latitude of > 60deg. Each pixel of TC ortho has radiance value.

    ++ Ascending Node Information
    Longitude of Ascending Node (Start) ---
    Longitude of Ascending Node (End) ---
    Ascending Node Time (Start) (UT) ---
    Ascending Node Time (End) (UT) ---

    RispondiElimina
  11. Allora, il file che ho scaricato l'ho trovato sotto la sezione LISM/L3D/DTM_TCOrtho. E' un file compresso .TGZ anche se il file che si scarica tramite FTP ha estensione .SL2. All'interno del file compresso ci sono vari tipi di file. I più interessanti sono il .IMG che può essere usato come texture e il .DTM che contiene i dati altimetrici. Il file è diviso in vari header e i dati altimetrici. Questi ultimi sono codificati come una serie di signed integer a 16 bit. Negli header è indicato il valore dei DUMMY PIXEL. In poche valore i pixel non validi. Per importare i dati in Lightwave ho scritto una piccola procedura in LScript (sono rimasto in piedi sino alle 2 di notte ;-)). Cè da tenere conto che questi file comportano la creazione di un numero enorme di punti (circa 7 milioni nel caso specifico) quindi visto che il mio pc non è superpotente e aveva la lingua di fuori, ho deciso di concentrarmi solo su una zona del file. Ora sono al lavoro, sta sera ti mando uno screen shot e magari anche un piccolo rendering se riesco a portarmi cosi avanti.

    RispondiElimina
  12. Paolo, grazie, lavoro fantastico! Non vedo l'ora di vedere lo screenshot.

    RispondiElimina
  13. Girando per la rete ho trovato un modellino in formato lwo (Lightwave object) del LEM. Ed è gtratuito...quando vado a casa mi registro al sito e lo scarico

    http://www.turbosquid.com/FullPreview/Index.cfm/ID/150483

    RispondiElimina
  14. sono riuscito ad importare i dati altimetrici generali in blender e a generare da essi un modello parziale della luna. parziale perché trattandosi di quasi 12 milioni di vertici, ho potuto creare solo un quarto di luna senza andare a sbattere la testa contro il muro degli 1,5 gigabytes di watts di ram che windows riserva ad ogni programma.
    questo è il risultato:
    http://yfrog.com/5jluna1wj
    come supponevo, quei dati vanno bene solo per un modello visto da "lontano".

    fra l'altro, zoomando, si nota una sorta di "retinatura" nel modello:
    http://yfrog.com/5jluna2kj
    forse ho sbagliato qualcosa nella "tessellatura" del modello o forse i dati sono "scalettati" di partenza ed hanno bisogno di un po' di pre-elaborazione

    RispondiElimina
  15. Scaricando le Normal maps da unmannedspaceflight.com ho ricavato questo http://img213.imageshack.us/img213/8549/moon0001.jpg Per ora le texture sono ancora di bassa risoluzione, ma mi sembra di aver capito leggendo il post che c'è un porgramma che processa i dati grezzi e li trasforma direttametne in Normals.

    RispondiElimina
  16. Ho scaricato il file in questione, nel file DTM i dati altimetrici iniziano al byte 11702 e sono disposti in una mappa di 2129*5665 word, il valore nullo e' 55537 (-9999).

    RispondiElimina
  17. Rettifico il commento sopra, la mappa e' 5665x2129, comunque sono riuscito ad estrarre qualcosa anche se mi appare sovraimpresso alla nuvola di punti una specie di timbro a secco con un rilievo :-?, ho trovato un cratere adesso provo a renderizzarlo.

    RispondiElimina
  18. Ho creato un piccolo AVI con render di media qualità, partendo dal file DTM che avevo scaricato e applicandogli la texture. Il risultato non è malvagio. Solo quando ci si avvicina troppo la texture tratta dal file .IMG non è più sufficiente. D'altrocanto 1 pixel misura 7 metri di lato. Ho inserito anche il modellino del LEM con una pseudo traiettoria di atterraggio (venuta malissimo. La povera astronave nel tratto finale sprofonda in una protuberanza del terreno per rimergere dall'altra parta....). Vorrei postarlo da qualche parte....

    RispondiElimina
  19. Paolo,

    puoi postarlo su Youtube? Metterlo su Megaupload? Grazie!

    RispondiElimina
  20. Ho pubblicato il video qui: http://www.youtube.com/watch?v=Sqa1Yr0l-Ss

    2 dati tecnici.

    il modello 3d del terreno è stato generato dal file DTMTCO_02_00504N255E0143SC.dtm campionando un punto su 10 in senso lineare.

    La texture del terreno è stata generata dal file DTMTCO_02_00504N255E0143SC.img con l'ausilio di NasaView 3.4 (2526 x 3878 pixel)

    Il modello del LEM che si schianta miseramente al suolo è stato preso dal link postato precedentemente. non è stato ancora ritoccato (le texture possono essere ampiamente migliorate per renderlo + realistico)

    Le traiettorie della telecamera e del LEM sono un po grezze (le ho buttate giù un po' in fretta)

    Il rendering è stato fatto usando Lightwave 8, senza effetti particolari (antialiasing, radiosity, etc) ho attivato solo la proiezione delle ombre. Nella scena è presente una sola luce puntiforme bianca distante.

    RispondiElimina
  21. non male Paolo... il tutto mi sembra però un po' piatto, forse per l'assenza di fondo, non saprei.

    rimango sempre dell'idea che se si trova una mappa 3D di qualità, l'effetto è più realistico se anziché usare una foto come texture (o normal map), si crea una texture che simuli la polvere lunare.

    il problema è quello iniziale: trovare una mappatura 3D dettagliata della zona.

    la procedura svolta da Paolo, con tanto di script, è ottima.

    riesci a passarmi il file in un formato accettabile da Max? anche con tutti gli svariati milioni di punti!

    RispondiElimina
  22. in effetti la zona ritratta dal file che ho usato per il test altimetricamente poco interessante. Credo tuttavia che con un sapiente uso di normal map e bump effect si possano raggiungere livelli più ragguardevoli di realismo. Credo che usare una texture creata appositamente possa rendere poca giustizia alle differenze cromatiche del suolo lunare.

    Con Lightwave posso esportare il modello in dxf (mi pare che MAX lo supporti) ma il problema è che quando carico l'intero modello LW smette semplicemente di rispondere a qualsivoglia comando e devo abbatterlo. (Devo passare a un PC + potente) Dovrei smembrarlo in piu file (il mio script è cosi geniale *risata satanica* che posso importare l'originale a pezzi o ad un campionamento predefinito). Appena ho un po di tempo cerco di prepararti il tutto.

    Rimane cmq un problema di fondo. Non abbiamo dati altimetrici ad alta risoluzione per la zona dello sbarco di Apollo 11. Ho guardato anche sul sito della nasa se erano disponibili i dati del sensore LOLA del LRO. Nada. Forse in un prossimo futuro....

    RispondiElimina
  23. @Bardamu
    Ho scritto anch`io un programma per convertire i dati in un formato leggibile per i software 3d, ho scelto il formato ase di 3DS per semplicita`, solo che il file risultante, pur compresso al 90%, e' di 150 MB :-O, il mio povero computer si rifiuta codardemente di aprirlo :-(, se vuoi provarci tu, magari pero` prima ti posso inviare un file di prova di una porzione, oppure potrei semplicemente inviarti la mappa sottoforma di scala di grigi (heightmap), da quella i software 3d possono ricreare la mesh.

    Per renderizzarlo senza campionatura mi sono dovuto scrivere un programma di ray tracing, l`effetto risultante e` quello di una foto di una vecchia sonda in b/n.

    Per ovviare alla mancanza di dettagli a mano a mano che la sonda si avvicina si possono aggiungere dei poligoni procedurali, (ad esempio creati con il perlin noise, cosi` come si fa con le texture), cioe` modellare un`altimetria casuale seppur verosimile che vada a coprire gli spazi che si aprono dovuti all`ingrandimento.

    Prima parlavo di timbro a secco sopra l'altimetria, in effetti sopra ai dati altimetrici sono memorizzate anche le curve di livello.

    RispondiElimina
  24. Eccomi!! Leggo solo ora i commenti!!! Paolo buona l'animazion!!!
    Stasera ci provo anch'io.
    L'idea è quella di usare in 3D Max il modificatore displace con una mappa dettagliata della zona di allunaggio. L'applicherei ad una sfera o ad un piano con un leggero Bend per avere un orizzonte curvo. Si avrà così una buona tridimensionalità, profondità e un buon livello di luci ed ombre. L'unico problema sarà l'esagerato numero di poligoni che si dovranno usare per dettagliare al massimo la mappa nel displace.
    Vi chiedo solo di girare anche a me il file con i dati...oltre che suggerimenti in merito. Possiamo unire le forze per avere un buon prodotto!!!

    RispondiElimina
  25. E' disponibile l'immagine della zona di allunaggio dell'Apollo 11 prodotta dal LRO. Ha il sole a picco, per cui non contiene ombre che disturbano, e rivela finissime variazioni di albedo. Si potrebbe usare come texture? L'ho linkata nell'articolo.

    RispondiElimina
  26. Ho importato l'altimetria completa della luna. Ho fatto una piccola prova di rendering

    http://picasaweb.google.com/paolofuture/Luna#5403011027710068306

    RispondiElimina
  27. Paolo,

    bel risultato! Spiegheresti come hai fatto?

    Quanto è dettagliato il modello? Per esempio, sarebbe possibile realizzare un sorvolo virtuale della zona di allunaggio? O almeno una zoomata sul Mare della Tranquillità? Grazie!

    RispondiElimina
  28. Ma la tecnica che ho usato è sempre la stessa. Questa volta per i dati altimetrici ho usato il file LALT_GGT_MAP.IMG (che se non ricordo male ho trovato sotto la sezione LALT\HIGHLEVEL). A differenza del rendering precedente in questo file le quote sono espresse in Km in floating point a 32 bit. Sfortunatamente LScript legge solo i floating point a 64 bit, così ho dovuto scrivere una piccola procedura in c++ per estrarre i dati. Altro problema, come al solito, è l'innumerovole quantità di dati. La griglia altimetrica è suddivisa in sedicisemi di gradi. Quindi abbiamo 5760 punti nel verso della langitudine (da 0 a 360) e 2880 punti nel verso della latitudine (da +90 a - 90). Fate voi il conto di quanti punti sono in tutto.... Anche qui, quindi ho campionato un punto su 10 per ogni verso (1 su 100 in tutto). Conoscendo il raggio medio della luna (indicato nel file anche questo) a questo punto ho trasformato le coordinate geografiche + la quota in coordinate x,y,z. E così il modello è creato. Applicato una texture non molto grande (2500x1250) e il gioco è fatto..... Se avete bisogno di più dettagli magari butto giù un datasheet in pdf /se trovo il tempo)

    Detto questo, il modello non è assolutamente adeguato per un volo radente. Però questo è solo il primo passo. Ora campionerò i punti della zona attorno alla zona dell'allunaggio 1 a 1 per dettagliarla meglio. Applicherò anche una texture più dettagliata proprio nella stessa zona. Po i ho una piccola idea su come "calcolare" in maniera fine i dati altirmetrici del punto di interesse...ma questo sarà un lavoro più lunghetto che impegnerò non poco il mio pc....

    RispondiElimina
  29. Ma la tecnica che ho usato è sempre la stessa.

    Sì, ma adoro i dettagli tecnici :-)

    E infatti qui mi sembra che hai dato spiegazioni ulteriori. Grazie!

    Hai visto la foto dell'LRO della zona dell'Apollo 11 con il sole a picco? Usabile come texture?

    RispondiElimina
  30. Per chi adora i dettagli tecnici ;-)

    https://docs.google.com/Doc?docid=0AQGMCuFuY1yYZDVuYm5uN181MmR2Y2RqZ2g&hl=en

    (Ancora da terminare...ora vado a nanna)

    RispondiElimina
  31. Mi son dimenticato di rispondere alla tua domanda. Si credo che la foto del LRO dovrebbe andare bene...anche se dovrei fare delle prove..

    RispondiElimina
  32. Ieri ho tirato giù un po' di foto da usare come texture nella fase di avvicinamento. Vado un po' a rilento ma le figlie mi lasciano pocoo tempo a disposizione ;-). Appena ho qualcosa di un po' sostanzioso pubblico....

    RispondiElimina
  33. E' disponibile la versione inglese di KAGUYA 3D GIS(KAGUYA 3D Moon NAVI), al seguente indirizzo http://wms.selene.jaxa.jp/3dmoon_e/index_e.html.
    Per quanto riguarda il 3D ho fatto un paio di prove con i dati disponibili,quella della luna completa, ma con quella risoluzione (1/16° di grado) è difficile farci quello che volevi.
    Se ti interessa ai seguenti link trovi 2 immagini fatte in 3D della zona dell'allunaggio. La mappa copre una zon di 303.3 Km per lato, la zona dell'allunaggio è esattamente al centro. Non ho applicato materiali o texture.
    Vista dall'alto: http://valter31.interfree.it/Top.jpg, questa è orientata come sulle mappe e direi che è sicuramente riconoscibile la zona.
    Vista wireframe: http://valter31.interfree.it/WireFrame.jpg

    VB

    RispondiElimina
  34. In attesa che siano disponibili i dati della zona dell'Apollo 11, ho provato con quelli dell'Apollo 17. Questo è un semplice sorvolo della zona, la zona di allunaggio è quella al centro della pianura visibile al 9° secondo nella metà superiore del video.

    http://www.vimeo.com/8273720

    Ho fatto un programma in VB che permette di selezionare la zona da esportare in formato OBJ, importabile dalla maggior parte dei programmi 3D.
    In teoria esporta anche l'imagine della parte selezionata, ma ho qualche problema a convertire i valori di radiance, difatti compaiono in maniera casuale dei punti neri, quindi per ora uso il programma Nasa view e ritaglio la parte che mi interessa.

    Ho campionato 1 punto ogni dieci (risoluzione cira 70 metri). La zona coperta è di 51x41 Km. Come texture ho usato i valori di Radiance allegati nel file stesso. Non ho lavorato molto su materiali e luci e quindi è venuta un po' scura.

    Ciao
    VB

    RispondiElimina
  35. ValterVB,

    molto bello, grazie! Questo mi fa venire un'idea: se la risoluzione dei dati altimetrici è troppo scarsa per generare una mappa ravvicinata, forse è sufficiente per un sorvolo della zona, tanto per far vedere cosa c'è intorno. La differenza fra la 17, così scoscesa, e la 11, sarebbe molto eloquente.

    Servirebbe un'indicazione di scala: o una classica riga che indichi le misure, oppure un edificio conosciuto, che so, la Torre Eiffel o una casetta standard.

    RispondiElimina
  36. Una cosa come questa?
    http://www.vimeo.com/8339898
    La zona è 90 per 90 Km i dati sono della sonda Kaguya (12288 pixel x 12288 pixel). I dati altimetrici sono quelli della mappa completa della luna, quindi con scarsa risoluzione.

    La torre è in scala ed è rossa per avere un maggior contrasto. Non è il massimo, anche perchè sembra che ci siano delle zone di sovrapposizione dai dati prelevati per la texture, lo vedi bene all'ottavo secondo. Anche qua non ho toccato i materiali più di tanto (riflette un po' troppo). Il prossimo passo se ci riesco, è intarsiare nella zona di atterraggio, l'immagine in alta definizione della sonda LRO, solo che è illuminata al contrario, e sopratutto non avendo le coordinate precise, devo cercare di allinearle a mano anziche calcolarle. http://valter31.interfree.it/A11MIX.jpg

    Ciao
    VB

    RispondiElimina
  37. ValterVB,

    molto bello: impressionante la totale perdita del senso di scala, l'apparizione della Torre Eiffel alla fine è una vera sorpresa.

    Continua così! Per l'illuminazione sbagliata, magari riusciamo a procurarci una foto della zona scattata con l'illuminazione giusta. Oppure facciamo la zoomata solo partendo dalla zona che abbiamo in alta risoluzione.

    RispondiElimina
  38. Secondo esperimento.
    Ho trovato la stessa immagine del primo video con il sole alla sera anziché al mattino, così le ombre sono coerenti con l'immagine a più alta definizione della sonda LRO. C'è sicuramente da cambiare il percorso della camera alla fine. Penso che per ora questo è il massimo che si può ottenere. Il salto in avanti si potrà fare quando saranno disponibili i dati altimetrici delle zone che ci interessano. Fra l'altro entro febbraio iniziano a rilasciare quelli della sonda LRO.
    La texture grande l'ho dovuta ritoccare perché anche questa aveva lo stesso problema dell'altra con 2 zone non sovrapposte bene.
    Quella a definizione maggiore non è perfettamente allineata, ma non si nota molto.
    Dovrei abbassare ancora un po' la sorgente di luce, perchè l'ombra del LEM generata in 3D è un po' più corta di quella presente sull'immagine della sonda LRO

    Naturalmente sia questo video che i precedenti li puoi utilizzare come ti pare, basta la citazione.
    Il video lo trovate qua http://www.vimeo.com/8503513

    Ne approfitto per fare gli auguri a tutti anche se in ritardo.

    Ciao
    VB

    RispondiElimina
  39. Se ti può servire: http://www.vimeo.com/8571709
    Volendo si possono estrarre dei singoli frame della risoluzione che vuoi, da usare come immagini per es. sull'altro tuo progetto.

    Ciao
    VB

    RispondiElimina
  40. Ho trovato un progetto che potrebbe tornare utile, anche se è ancora in fase di realizzazione.
    Il link è il seguente:
    http://www.ultramundum.it/italia/downupload/software/4DMoon.htm

    Il progetto è Open Source e gli sviluppatori si dicono disponibili a fornire informazioni.

    Ciao
    Mascal

    RispondiElimina
  41. L'avevo visto anche io, ma le immagini non sono quelle di ultima generazione. Comunque il 18 febbraio dovrebbero rendere disponibili i primi dati della missione LRO (quelli delle telecamere e dell'altimetro). Con quelli penso si potranno fare veramente cose spettacolari.

    Ciao
    VB

    RispondiElimina
  42. Stanno iniziando a pubblicare i primi dati della sonda LRO.
    Dati di Lola (altimetria):
    http://tinyurl.com/ya72s3m

    Dati di LROC (Immagini):
    http://tinyurl.com/ye76kjg

    Ciao
    VB

    RispondiElimina
  43. Per chi fosse interessato, ho iniziato un blog, in cui spiegherò man mano, come poter elaborare i dati provenienti dalle sonde LRO e Kaguya.

    Il Blog è al seguente indirizzo:
    http://moonmaplab.blogspot.com/

    Ringrazio Paolo per avermi permesso di fare questa segnalazione.

    Ciao
    VB

    RispondiElimina
  44. Qui ci son0 delle elaborazioni ottenute con i dati della sonda LRO (Spettacolo).

    http://www.thethirdplanet.de/LROC/

    Qui il Forum dove ne parla
    http://tinyurl.com/ygh9rt8


    Ciao
    VB

    RispondiElimina
  45. Vito che col progetto vai piano, FORSE riuscirò a ottenere qualcosa in tempo. Per ora ho fatto questo (http://vimeo.com/11281224) esperimento con la mappa globale ottenuta dai dati della sonda LRO (è' stato un lavoraccio perchè ho dovuto elaborare quasi 200 milioni di punti, e tutti insieme non c'era modo di farlo). Prossimo passo è cercare di fare una zoomata sulla zona dell'A11 utilizzando i dati che avevo già utilizzato. Vedremo cosa ne esce fuori.

    Ciao
    VB
    Mi sa che sto monopolizzando questa sezione :-)

    RispondiElimina
  46. Ciao Paolo, sono un insegnante di scienze e il tuo progetto mi entusiasma.
    Non so se già conosci questo software, merita una approfondita analisi, riporta anche le missioni lunari:
    http://ap-i.net/avl/en/start

    Buon lavoro
    Nicola Rainone

    RispondiElimina
  47. Chiedo scusa se "atterro" a bomba in un post senza aver spulciato completamente quanto detto fino ad ora. Non sono nemmeno esperto di grafica 3D. Da quello che ho letto (correggetemi se sbaglio) non mi pare sia stata valutata la possibilità di usare la bellissima mappa lunare 3D (con tutti i dettagli delle missioni Apollo) fornita da Google Earth (menu Visualizza -> Luna). Non mi sono informato sul tipo di copyright a cui è sottoposto il suo uso, ma essendo il progetto Moonscape gratuito, forse non ci sono particolari problemi.
    Non so se avete già valutato la cosa....ve l'ho detto ugualmente.
    Ciao e buon lavoro!

    RispondiElimina
  48. Ciao a tutti, mi permetto di riesumare questo thread (l'ho scoperto solo ora).
    Paolo, non so se ti serva ancora una mano dal punto di vista del 3D, ma se posso contribuire nel mio piccolo in qualche maniera fammelo sapere (non solo per la sequenza di cui si parla qui, ma anche in generale).

    Anche io uso Lightwave come software 3D, e stamattina ho provato per la prima volta a pasticciare coi dati dell'altimetro LOLA di LRO.

    Ho messo le mie prove qui:
    http://www.rikyunreal.it/moonscape/index.html

    Riky

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per eliminare spam e maleducati.