venerdì 15 ottobre 2010

Contact Light aggiornato disponibile su DVD

Da sinistra a destra: Deke Slayton, Charlie Duke, Jim Lovell.
Ho aggiornato Contact Light sulla scorta delle vostre indicazioni. Ecco le principali novità:
  • Sottotitoli più piccoli e meglio posizionati e ombreggiati, per avere maggiore visibilità.
  • Sottotitoli allungati come durata dove possibile, per renderli più leggibili.
  • Ripresa 16mm dal modulo lunare ingrandita, per sfruttare meglio lo spazio sullo schermo eliminando le porzioni nere o comunque meno significative.
  • Animazione introduttiva con l'indicazione della posizione della cinepresa di bordo.
  • Animazione con l'indicazione dell'assetto del modulo lunare.
  • Indicazione di altitudine, rateo di discesa e velocità orizzontale.
  • Sottotitolazione completa degli spezzoni di dialoghi di Gene Kranz e dei controllori.
  • Identificazione di Deke Slayton, Jim Lovell, Fred Haise, Christopher Kraft, Bob Gilruth, George Low e altre persone al Controllo Missione.
La distribuzione gratuita online era prevista per il video finito, ma visto l'interesse manifestato per Contact Light anche se è ancora in versione preliminare, per chi vuole averlo subito così com'è ne ho predisposto un riversamento in alta risoluzione (file video MPEG4 a 1440x1080), distribuito su DVD senza protezioni anticopia o altre stupidate e senza watermark.

Ci sono due modi per averlo:
  • in occasione dei miei incontri pubblici, in cambio di una donazione di 10 euro da devolvere al proseguimento del lavoro a Contact LightMoonscape
  • per posta, in cambio di una donazione Paypal di 15 euro (fatta tramite questo link) per coprire spese d'imballo e postali.
Se avete fatto già una donazione per il progetto Moonscape, presentatemi o mandatemi la vostra ricevuta di Paypal: vi verrà scontata. Ricordate di indicare nella donazione il vostro indirizzo postale e il nome con il quale volete comparire nei titoli di coda.

Per qualunque chiarimento sono a disposizione via mail a paolo.attivissimo chiocciola gmail.com.

lunedì 11 ottobre 2010

Debutta la versione preliminare di “Contact Light”
Early preview of “Contact Light”

English abstract: thanks to the donations of over 370 enthusiasts, the restored color film shot from Apollo 11's lunar module during the minutes leading up to the landing is now available in full, in high definition and with synchronized sound in the short film “Contact Light”. This footage is also synchronized with the film shot in Mission Control, also restored to full clarity and with synchronized sound. To the best of my knowledge, this is the first film to show Mission Control footage with synced sound. Below you can watch an early preview of this ongoing project. Further donations will allow to expand the project with additional footage and audio. The same process will be applied to Apollo 11's moonwalk footage in a forthcoming full-length documentary called “Moonscape”, due by 20 July 2011.

Thank you for the comments and feedback at NASASpaceflight.com, Hobbyspace.com and Karl Sackett.


Gli oltre 370 appassionati donatori che hanno contribuito finora al progetto Moonscape possono finalmente vedere i primi frutti della loro partecipazione: la versione preliminare di Contact Light, il prequel di Moonscape.

Contact Light è, a quanto mi risulta, il primo documentario al mondo a mostrare in alta definizione non solo le riprese integrali della cinepresa di bordo del modulo lunare dell'Apollo 11, che filmò a colori tutta la discesa verso la Luna fino allo storico primo allunaggio, ma anche le riprese degli uomini nel centro di controllo di Houston, sincronizzate e sonorizzate rispetto a quel filmato lunare.

Finora, infatti, le riprese del Controllo Missione erano state sempre mostrate senza audio e senza contesto, perché erano state effettuate da cineprese non sonore e non si sapeva a che istante si riferissero; esisteva l'audio delle comunicazioni inviate da Houston, ma nessuno era mai riuscito ad abbinare le immagini con il sonoro corrispondente. Ce l'ha fatta, con un lavoro di ricerca davvero impressionante, il britannico Stephen Slater, come descritto dal Guardian a luglio di quest'anno.


Adesso, per esempio, possiamo finalmente vedere il momento in cui il direttore di volo Gene Kranz chiese ai suoi tecnici il fatidico "Go" per l'allunaggio e comunicò il risultato a Charlie Duke, che possiamo vedere mentre a sua volta trasmette a Neil Armstrong e Buzz Aldrin il "Go" che li farà entrare nella storia. Grazie ai sottotitoli possiamo capire le parole degli astronauti, finalmente disponibili senza telecronisti che vi parlano sopra.

Possiamo anche vedere le emozioni di Charlie Duke quando viene perso il contatto radio con il modulo lunare e quando conferma con voce rotta, fra le grida di entusiasmo dei tecnici, che l'Aquila è atterrata, dopo che Buzz Aldrin gli ha comunicato che s'è accesa la spia che indica il contatto con il suolo lunare, pronunciando le prime due parole pronunciate sulla Luna, quelle che danno il titolo al mio mini-documentario: "Contact light", appunto.

Vediamo tutto questo senza i colori sbiaditi e virati ai quali ci hanno abituato quarant'anni di documentari fatti con copie di copie di copie delle riprese originali. Quelli che trovate in Contact Light sono invece riversamenti digitali delle pellicole originali, restaurati e bilanciati per restituire i colori autentici. Il risultato è assolutamente fresco ed emozionante.



Contact Light non esisterebbe senza il lavoro dei tanti che hanno donato la musica o le proprie competenze tecniche (per esempio per la grafica digitale, che nella versione definitiva del documentario chiarirà l'assetto del modulo lunare minuto per minuto) e senza la collaborazione dei tecnici e archivisti NASA che hanno messo a disposizione l'audio. Nell'edizione finale di Contact Light ci saranno anche l'audio di bordo e quello dei tecnici del Controllo Missione e ci sarà una celebre voce fuori campo che spiegherà i momenti salienti della discesa.

Questo documentario non sarebbe mai arrivato a questo punto senza lo sforzo economico di tanti appassionati delle missioni spaziali (che trovate elencati nei titoli di coda), che hanno partecipato alla colletta necessaria per acquistare i riversamenti e metterli online legalmente a disposizione di tutti. La spesa per questi filmati è stata di quasi 2200 euro. Ora queste immagini sono a disposizione di qualunque appassionato sotto licenza Creative Commons.

Se l'idea di finanziare questo tipo di documentario vi ispira, la raccolta di fondi per acquistare i riversamenti delle riprese della prima passeggiata lunare (quella che verrà descritta in Moonscape) e delle cinque missioni lunari successive è sempre aperta. Più fondi arrivano, più documentari liberi possiamo realizzare.

Buona visione.


Note tecniche

La ripresa effettuata dall'interno della cabina del modulo lunare (LM) è stata ruotata per compensare il fatto che la cinepresa era inclinata rispetto al piano orizzontale del veicolo. Questa rotazione consente di vedere l'orizzonte lunare con l'assetto con il quale lo videro Armstrong e Aldrin. La ripresa è inoltre presentata alla sua reale velocità: fu effettuata a 6 fotogrammi al secondo e purtroppo spesso viene mostrata accelerata.

In questa versione preliminare mancano vari elementi che verranno aggiunti man mano:
  • la voce di un narratore che, senza sovrapporsi alle voci dei protagonisti, spiegherà i dettagli di quello che sta succedendo;
  • un'animazione digitale che mostrerà l'assetto e le manovre del modulo lunare durante le varie fasi della discesa (a 6:30 circa, per esempio, si vede che il modulo ruota sul proprio asse e si dispone con i finestrini in su);
  • i sottotitoli di alcuni dialoghi;
  • l'audio di bordo;
  • l'audio completo del Controllo Missione;
  • una mappa lunare che indica la posizione del LM;
  • un'indicazione della velocità e della quota.

Ci sarà un'edizione in italiano, con uno speaker e con i sottotitoli tradotti.

La versione definitiva verrà pubblicata online senza la sovrimpressione del sito www.moonscape.info e sarà disponibile in alta definizione come file scaricabile e come DVD.

domenica 15 agosto 2010

Pronto il secondo trailer, anche in inglese

Ho rifinito e ripulito il trailer di Moonscape cambiandone vari elementi: i titoli sono più piccoli (ho fatto una prova in minuscolo, per chi me l'ha chiesta, ma non è efficace), il testo è leggermente modificato per chiarire meglio lo scopo del documentario e ho aggiunto i link alle informazioni di supporto.

Cosa più importante, ho inserito la prima delle panoramiche lunari (la versione finale sarà più fluida) e un confronto fra la diretta televisiva originale e il suo restauro. Ho cambiato alcune inquadrature per mostrare meglio il momento dello scatto della famosa foto dell'impronta e ora nello spezzone di diretta TV si vede una chicca in più: la faccia di Buzz Aldrin in uno dei rari momenti in cui ha la visiera riflettente alzata.


Ho preparato anche una versione in inglese.

lunedì 2 agosto 2010

Panoramiche Apollo 11: 5881-5891 (Neil sulla Luna)

Le foto da AS11-40-5881 a 5891 scattate da Buzz Aldrin formano una panoramica, una cui versione semplice, assemblata da Dave Byrne per l'Apollo Lunar Surface Journal (fonte), è mostrata qui sotto.



Queste immagini possono essere elaborate digitalmente, tenendo conto della deformazione prospettica e delle variazioni di luminosità, per ottenere una panoramica più uniforme, come quella qui sotto, realizzata da Fozzillo con la correzione colore di Andrea Tedeschi. La versione presentata qui è a risoluzione ridotta: l'originale misura 20.000 x 5000 pixel.


Questa panoramica copre 360 gradi e quindi è un candidato perfetto per una stampa che produca un ciclorama. È particolarmente interessante perché mostra contemporaneamente l'ombra del fotografo (Buzz Aldrin) e una delle poche immagini di Neil Armstrong durante l'escursione lunare, insieme alla telecamera, alla bandiera, all'esperimento di raccolta del vento solare e al modulo lunare (all'ombra del quale si trova Armstrong).

La panoramica così elaborata può essere poi animata digitalmente per darle profondità e prospettiva, come se lo spettatore fosse al posto dell'astronauta. Ecco il risultato, realizzato anch'esso da Fozzillo, a risoluzione ridotta rispetto a quella HD che si vedrà in Moonscape.


Questa è solo un'anteprima dimostrativa: la versione definitiva presentata in Moonscape sarà con tutta probabilità differente e più complessa.

Fozzillo ha utilizzato Hugin per comporre le immagini, sperando inizialmente di ottenere un risultato calcolato automaticamente, ma senza successo. L'esame di altre panoramiche analoghe realizzate da altri e disponibili su Internet (per esempio presso l'Apollo Lunar Surface Journal) ha evidenziato che le immagini erano state deformate con una certa libertà (o licenza artistica) per farle combaciare.

Le foto lunari furono scattate in condizioni scomodissime e la rotazione eseguita da Buzz Aldrin è molto lontana da quella perfetta, per cui le immagini non possono combaciare in modo puramente numerico. Pertanto Fozzillo ha creato un panorama con precisione numerica per la parte dell'orizzonte, che essendo lontano non risente degli spostamenti involontari del fotografo. Poi ha utilizzato Gimp per sistemare la porzione inferiore delle immagini che Hugin non era riuscito ad allineare bene e per correggere i colori delle zone di raccordo fra i singoli fotogrammi. Dopo il passaggio in Gimp, ha eseguito una serie di trasformazioni in Hugin e Gimp che hanno richiesto tempi di rendering lunghissimi (a queste risoluzioni ogni passaggio può richiedere anche mezz'ora di elaborazione) per ottenere la texture da utilizzare per l'animazione 3D, realizzata con Blender a 20.000 x 20.000 pixel.

Fozzillo sottolinea che bisogna ringraziare il mondo del software open source per tutto questo: infatti Hugin, Gimp e Blender sono gratuiti e liberi.

domenica 1 agosto 2010

End credits /
Titoli di coda

Latest update / Ultimo aggiornamento: 2013/01/06.

English


This is the current text of Moonscape end credits.

M O O N S C A P E

http://moonscape.info

All the Apollo 11 audio
and images in this
documentary are original,
digitized and restored from
the best available sources.

The companion book
“Moonscape – Mankind's First Moon Landing”
offers further details of the Apollo 11 mission.

COPYRIGHT NOTICE
This documentary is freely
distributable under the
Creative Commons Attribution-
Noncommercial-No Derivative Works 3.0
Unported License.
To view a copy of this license, visit
http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/

LRO IMAGES
NASA/ASU/Arizona State University

MAIN TITLE MOON PHOTOGRAPH
Fabrizio Mele

LUNAR SURFACE PANORAMAS
Fozzillo

END TITLE SEQUENCE
Digital processing by Roberto Baldassari
Moon photo by Dmitry Makolkin
(www.makolkin.ru/Gallery/gallery.html)
LRO image by NASA/ASU/Arizona State University

MUSIC
“Moon Scene Ouverture”
“Moon Scene”
by Giancarlo Dalla Chiara

ACCOUNTING
Rodri Van Click
Elena Albertini

WITH MANY THANKS TO
Charlie Duke
Brian Ward
Bill Wood
Gen'xha
Chiara Erzegovesi
Luca da Osaka
Guido Cupani
@coeranos
@gnacca
@alemurana
@RikyUnreal
@nezumiiro87
@Daniele_Fiori
and all the members of the ProjectApollo Group


IN MEMORIAM
The Moonscape Project is
dedicated to all the good
people who worked hard
and sometimes faced the
ultimate sacrifice in order
to reach and extend the
new frontier.
In peace, for all mankind.



AD ASTRA PER ASPERA

MOONSCAPE DONORS

[list of donors]




Italiano


Questo è il testo attuale dei titoli di coda di Moonscape.

M O O N S C A P E

http://moonscape.info

Questo documentario mostra esclusivamente
le immagini e i suoni originali della missione Apollo 11
restaurati dalle fonti migliori disponibili.

Il libro
“Moonscape – I primi passi sulla Luna”
offre ulteriori dettagli sulla missione.

INFORMAZIONI DI COPYRIGHT
Questo documentario è liberamente distribuibile sotto licenza
Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0.
Per vedere una copia di questa licenza, visitate
http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/

IMMAGINI LRO
NASA/ASU/Arizona State University

FOTO LUNARE NEI TITOLI DI TESTA
Fabrizio Mele

PANORAMICHE DELLA SUPERFICIE LUNARE
Fozzillo

SEQUENZA DEI TITOLI DI CODA
Elaborazione digitale di Roberto Baldassari
Foto lunare di Dmitry Makolkin
(www.makolkin.ru/Gallery/gallery.html)
Foto LRO - NASA/ASU/Arizona State University

MUSICA
“Moon Scene Ouverture”
“Moon Scene”
di Giancarlo Dalla Chiara

CONTABILITÀ
Rodri Van Click
Elena Albertini

SI RINGRAZIANO
Charlie Duke
Brian Ward
Bill Wood
Gen'xha
Chiara Erzegovesi
Luca da Osaka
Guido Cupani
@coeranos
@gnacca
@alemurana
@RikyUnreal
@nezumiiro87
@Daniele_Fiori
e tutti i membri del ProjectApollo Group


IN MEMORIAM
Il Progetto Moonscape
è dedicato a tutti coloro
che hanno lavorato con
passione e spesso hanno
affrontato il sacrificio più
alto per raggiungere ed
estendere la nuova
frontiera.
In pace, per tutta l'umanità.



AD ASTRA PER ASPERA

DONATORI DI MOONSCAPE

[elenco donatori]

mercoledì 28 luglio 2010

Welcome to the Moonscape project

Moonscape is a free and freely downloadable high-definition documentary about the first Moon landing, funded and produced by space enthusiasts from all over the world.

It will show the full, unedited Apollo 11 landing and moonwalk, using only the original TV and film footage and the original photographs, rescanned and restored from the best available sources. Its expected release date is July 20, 2011, with early previews around Christmas 2010.

Here's the first trailer for Moonscape:


There's also a prequel to Moonscape, called Contact Light, which covers the actual landing, i.e., the descent of the Lunar Module to the surface of the Moon, and is almost finished. You can preview a rough cut of Contact Light here:


Moonscape will allow you to experience the Moon landing through the eyes of the astronauts. Photographs taken in sequence will be assembled into panoramic views; the TV and color film footage will be shown in sync with the radio communications and with the photos, allowing you to see rare and unusual details of the historic event from multiple viewpoints and with unprecedented clarity. Most documentaries during the past forty years have used footage whose quality was degraded by multiple analog transfers: Moonscape instead gets as close as possible to the sharpness and richness of the original images.

We're purchasing the amazing restored and retransferred 16mm footage of the moonwalk from Footagevault.com, the same source used by documentaries such as In The Shadow of the Moon. The photographs have been sourced from NASA's GAPE (Gateway to Astronaut Photography of Earth, eol.jsc.nasa.gov) with a resolution of 4400 x 4600 pixels. The complete restored TV broadcast will also be included. All the astronauts' communications will also be available in subtitles for clarity.

Differently from many other documentaries, Moonscape will not "cheat" by using footage taken out of context or from other space missions. Every picture and every sound will be true to the actual sequence of events, as documented by NASA's Apollo Lunar Surface Journal. The only special effects allowed will be image stabilization, color correction and digital processing to generate high-definition panoramic views from the photographs.

When Moonscape is completed, it will be freely available for download at no cost, with no copyright restrictions except those provided by its Creative Commons license: basically, you'll be free to copy it to any medium, so long as you give credit to the authors. Yes, this kind of distribution is legal.

Moonscape is a free documentary, but making it doesn't come cheap. We're all devoting our time to this project for free, but buying the HD digital transfers is a big expense (several thousand euros/dollars) but it allows us to have the rights to distribute the documentary for free. And then there's the video editing software and hardware. So if you feel like donating some money, no matter how little, to the Moonscape project, you're most welcome: click on the Paypal link on the left. The names/nicknames of all donors will be included in Moonscape's end titles.

You're also welcome to contribute with work: we need graphics, subtitling, proofreading, fact-checking, translations, music and professional voice-overs (in multiple languages for international distribution). If you have any of these skills and are willing to contribute to the project, contact me, Paolo Attivissimo, in English or Italian at paolo.attivissimo@gmail.com.

If you like what you see and want to make a donation to help and complete the project, click on the Paypal button below and don't forget to specify in the online form how you want to be mentioned in the credits (name, alias, company name, whatever). Any amount is welcome.





Moonscape FAQ

When will it be available? That depends a lot on when all the footage becomes available. NASA hasn't yet released the final and full restoration of the TV broadcast. Also, editing and subtitling are time-consuming, and we're all working on the project in our spare time. So be patient, but we hope to have a rough cut by December and a final cut for July 20, 2011, the 42nd anniversary of the first Moon landing.

Will it be available in my language? Moonscape is multilingual. The first version will be in English, followed by Italian and by other languages depending on whether we find people willing to translate the subtitles into those languages. If you can help, contact us at paolo.attivissimo@gmail.com.

What format will it use? The high-definition version will be downloadable as a .MKV file and as ISO image from the Internet, via Bittorrent and other peer-to-peer networks. It will also be available on DVD (as a standard DVD playable on any player and as a DVD-ROM) and in streaming via Youtube, Vimeo and similar files. A Blu-ray version is unlikely due to the cost of a DVD burner and of the media, but we're keeping all options open.

Will it be copy protected? Absolutely not. Our aim is to disseminate it as widely as possible.

I can't download a huge file, will it be distributed by mail? No, Sorry. We have no time to manage mail distribution right now. But you can legally copy Moonscape from anyone who has downloaded it, and if you feel uneasy about getting it for free, you can still send a donation.

Will it deal with the so-called "moon hoax" theory? No. Simply viewing this footage, in its original quality, should be enough to dispel any fakery theories from the mind of any sane person. Moonscape is meant to celebrate courage and ingenuity, not to debunk doubters and lunatics.

Will it be possible to see Moonscape grow? Yes. Low-resolution rough cuts will be published periodically to allow anyone to check and review the work and offer suggestions and criticism.

How long will the fundraising last? Indefinitely. We will be updating Moonscape as newly restored material becomes available to buy. Also, if this first documentary is successful, we'll be making similar videos for all the other Moon missions.

How's the fundraising going? So far, quite well: we've got enough funds to buy nearly all the currently available Apollo 11 footage HD transfers. But we still need funds for any future footage that might become available and for the documentaries that will cover the other Apollo missions. We'd like to get the astronauts themselves to do some commentary, too, and that might be costly. The details are available here.

How much money are you making out of this? None so far. Apart from being the proud owners of full, unedited HD transfers of the Moon landing footage, we're not making any profit out of this project. Actually, we've spent quite a lot to buy technical reference books and other reference material. If we do get any money from TV rights or the like, we'll reinvest it for future projects. We're in this for the pleasure of sharing an incredible moment of history, not for the money.

Is this project sponsored by NASA? No. A few people who work(ed) at NASA are giving us a hand informally with the technical reference and fact-checking, but we're not funded in any way by NASA or any other agency.

I represent a TV station. Can I broadcast Moonscape? Yes, provided that you broadcast it in full, make a reasonable donation and don't slap any copyright restrictions on the documentary.

Who's "we"? I'm Paolo Attivissimo, British-Italian science journalist and longtime space enthusiast. Photographer Andrea Tedeschi is in charge of photograph restoration and color-correction. Rodri is managing the accounting. Fozzillo is handling the digitally rendered panoramic shots. Giancarlo dalla Chiara is providing the music. The veterans of Project Apollo are lending their technical skills.

How can I help? By donating funds via Paypal (click the donation button on the left) or by working on the project. We're looking for someone who can lend a hand with graphics, subtitling, proofreading, fact-checking, translations, music and professional voice-overs.We also need people to spread the word, so if you have a blog, website, newspaper, magazine or TV station that deals with space news, tell your readers and viewers about Moonscape.

Presentazione del progetto

Ultimo aggiornamento: 2011/12/22.

Moonscape – Luna mai vista è un documentario libero e gratuito, finanziato dagli appassionati, che raccoglierà esclusivamente immagini fotografiche e filmate autentiche delle missioni lunari, spesso inedite o poco conosciute, in forma restaurata e riscandita partendo dagli originali alla massima qualità disponibile nei limiti del budget di spesa.

Questo materiale è presente negli archivi online della NASA e (a pagamento) presso società specializzate in restauro e riacquisizione d'immagini, come Footagevault.com.

La trama è semplice: ricostruire, possibilmente in tempo reale e sicuramente in alta definizione, le escursioni lunari degli astronauti durante le missioni Apollo e fornire così una visione della Luna, attraverso gli occhi di chi vi ha camminato, che per gran parte del pubblico è assolutamente inedita, sia a causa della scarsa qualità delle immagini televisive della TV dell'epoca e dei pessimi riversamenti successivi presentati finora da quasi tutte le emittenti televisive, sia per il semplice fatto che in molti paesi i filmati integrali non sono mai stati trasmessi.

Lasciando sostanzialmente da parte il come ci siamo arrivati, Moonscape si concentrerà sulle visioni e le sensazioni di essere sulla Luna, per farvi vivere l'esperienza il più possibile in prima persona.

L'intento è di sincronizzare tutte le foto, le riprese video e cinematografiche con l'audio sottotitolato e tradotto delle comunicazioni radio, con un commento che spieghi cosa fanno in ogni momento i due astronauti della prima missione che sbarcò sulla Luna, l'Apollo 11.

Niente teorie di complotto: quelle si smontano da sole con la spiegazione degli eventi e con il libro Luna? Sì, ci siamo andati (scaricabile gratuitamente).

Se il progetto avrà successo, se ci sarà interesse sufficiente e se i fondi basteranno, proporrò lo stesso lavoro per le altre missioni Apollo, che sono ancora più ricche di documenti visivi. In alternativa, potrei creare un montaggio delle riprese migliori delle sei missioni lunari.

A differenza di altri documentari, Moonscape non barerà per motivi di spettacolarità e quindi non prenderà in prestito immagini da altre missioni e non ricreerà immagini o effetti sonori. Ogni fotografia e ogni filmato saranno rigorosamente originali e provenienti dalla missione descritta. Gli unici interventi saranno il montaggio, l'eventuale stabilizzazione delle riprese originali e l'animazione digitale delle fotografie per creare le panoramiche in HD.

Il documentario verrà distribuito gratuitamente online e su altri supporti, in modo da ottenere la massima diffusione possibile: lo scopo è far conoscere, non far soldi.

Visti i costi del materiale restaurato e del lavoro di doppiaggio e sincronizzazione, e visto che Moonscape verrà offerto gratis, il progetto dipende inevitabilmente da uno sforzo collettivo. Se volete contribuire in cambio della mia eterna gratitudine e di una citazione nel documentario, potete farlo in vari modi:
  • con una donazione (se avete Paypal o una carta di credito), cliccando sull'apposito pulsante nella colonna di destra di questo blog, oppure con una banconota in una busta (sì, è legale) e ricordando di specificare nel campo Messaggi il nome o nick con il quale volete essere citati nei ringraziamenti;
  • con musica, purché vostra e liberalmente distribuibile;
  • con lavoro: serve per esempio qualcuno che prepari i sottotitoli, rilegga i testi, faccia il controllo di qualità, produca grafica e animazioni, crei una custodia per la versione in DVD/Blu-ray, eccetera.

Il primissimo trailer è stato pubblicato per il quarantunesimo anniversario del primo allunaggio. Qui sotto ne potete vedere una versione aggiornata.


Ne ho preparato anche una traduzione in inglese.


I primi minuti di Moonscape

Il 22 dicembre 2011 ho pubblicato il montaggio preliminare del primo quarto d'ora di Moonscape, che copre la discesa di Neil Armstrong, con la sua fatidica frase “un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l'umanità”, vista da due angolazioni: la ripresa su pellicola a colori, fatta dalla cinepresa di bordo, e la diretta televisiva restaurata.

Mancano i titoli di testa e la voce narrante, ma dovrebbe già darvi un'idea di come sarà Moonscape in versione finale. Il documentario sarà disponibile anche in versione tradotta in italiano e sarà accompagnato da un libro che spiega ogni singola fase e le chicche nascoste delle immagini.



Recensioni

Moonscape è stato segnalato su Collectspace, Siamogeek, Queryonline, MD80.it, Space Tweep Society, Astrofili.org, Science Backstage, Avventure Planetarie.


Le FAQ di Moonscape: risposte alle domande più frequenti

Si parlerà delle obiezioni di chi crede che fu una messinscena? Soltanto con brevi accenni. In realtà la visione di questo materiale, nella sua qualità originale restaurata, sbufala da sola le teorie di complotto. Moonscape è pensato per onorare coraggio e ingegno, non per smontare dubbi e deliri.

Quando sarà pronto? Dipende da quando diventano disponibili i materiali di lavorazione: soprattutto la versione restaurata della diretta televisiva (ancora in sospeso) e il riversamento corretto delle riprese a colori in 16mm dell'escursione lunare della missione Apollo 11 (che è arrivato a luglio 2010). La speranza è di avere una versione preliminare entro dicembre 2010 e la versione definitiva per il 21 luglio 2011, per il quarantaduesimo anniversario dello sbarco.

In che formati sarà disponibile? La versione in alta definizione sarà disponibile come file distribuito via Internet come download, anche sui circuiti peer-to-peer, e su supporti come penne USB, memory card, DVD e Blu-ray. Una versione in definizione standard (non HD) sarà disponibile come immagine ISO di un DVD, pronta per la masterizzazione e riproduzione su qualunque lettore DVD. Il video sarà anche distribuito in streaming attraverso siti come Youtube o Vimeo.com.

Ci sarà un modo per vedere il lavoro in corso di creazione? Sì. Pubblicherò online le versioni intermedie a bassa risoluzione per la revisione e il controllo di qualità da parte di chiunque voglia contribuire.

I sottotitoli saranno rimovibili? Nelle versioni distribuite come file (non in streaming) sì: saranno salvati in un file a parte.

Spedirai a casa? No. Gestire le duplicazioni, le confezioni e le spedizioni mi porterebbe via troppo tempo. Ma Moonscape sarà duplicabile legalmente da chiunque ne detenga già una copia e io ne porterò sempre qualche copia fisica con me in occasione delle mie conferenze.

Fino a quando durerà la "raccolta fondi"? Indefinitamente, o almeno fino a quando sarà stata completata la serie di documentari.

Quanto hai raccolto finora? Come hai speso i fondi raccolti? Quanti sono e chi sono i donatori? Queste informazioni sono disponibili qui su ComplottiLunari.info.

Ma tu quanto ci guadagni? Probabilmente niente, a parte il possesso di una copia HD dei filmati della Luna e di qualche libro di riferimento e la soddisfazione di raccontare e far conoscere una storia affascinante. Anzi, ci investo tempo e risorse tecniche, e le commissioni di Paypal le pago io. Inoltre ho acquistato di tasca mia circa 800 euro di materiale documentale a supporto di Moonscape; siccome lo uso anche per le mie conferenze, non lo includo nel budget del documentario. Eventuali donazioni non utilizzate ed eventuali proventi da vendite a emittenti televisive o altri enti commerciali verranno reinvestiti per i progetti successivi. Non faccio queste cose per denaro, le faccio per passione.

Con che licenza verrà distribuito? Con la Creative Commons BY-NC-ND 3.0 (il logo qui sopra indica la licenza sbagliata, lo so; sistemo appena posso). Sarà liberamente distribuibile con l'obbligo di citare l'autore e con il divieto di farne opera commerciale o di trarne opere derivate senza la mia autorizzazione.

Un'emittente TV può mandarlo in onda? Un distributore di DVD/Blu-ray può venderlo? Certamente, a condizione che non chieda contratti esclusivi, che lo trasmetta/pubblichi integralmente (comprese le indicazioni di licenza e di libera distribuzione) e che versi un contributo ragionevole al progetto. Moonscape è e deve restare sempre liberamente distribuibile.

Ma è legale distribuire gratis questi filmati? Sì, certamente, se fanno parte di un'opera creativa nuova. Le condizioni di acquisto di Footagevault.com e le norme di copyright della NASA parlano chiaro: il materiale NASA è esente da diritti di sfruttamento e distribuzione e la versione restaurata da Footagevault è liberamente utilizzabile quante volte si vuole, "in tutti i media in tutto l'Universo conosciuto". Footagevault non si fa pagare diritti sui filmati: si fa pagare l'amministrazione e la consegna.

Non ci posso credere: cosa dice esattamente Footagevault? Questo: "7. Can I reuse the material I have paid for ? You are free to use the material you acquire from us as many times as you like. Once it is downloaded you are free to keep it and re-use it in future projects in all media throughout the known Universe. We only charge for the handling and delivery. If you need to download it again within a week you are free to do this. If you have then deleted the media and need it again for a future project you will need to pay our download fees again."

Non puoi mettere online i filmati così come ti arrivano da Footagevault? Non credo. Le condizioni di Footagevault non parlano di libera distribuzione. Parlano di "use... in future projects", e questo significa che il materiale è utilizzabile liberamente all'interno di un progetto creativo. Pubblicarlo tal quale non sarebbe un progetto creativo.

Chi altro collabora? Gen'xha ha collaborato alla locandina, la cui versione attuale è qui sopra, ma il progetto è aperto anche ad altre proposte. Andrea Tedeschi si occupa della conversione delle fotografie in animazioni panoramiche HD. Rodri si occupa della contabilità. Sono in debito con Viviana e Andrea per la magnifica manualistica Apollo rilegata che mi hanno regalato, essenziale per la descrizione delle missioni.

Che musiche avrà il documentario? Ancora non ho scelto nulla di definitivo, a parte la musica del trailer, offerta da Giancarlo dalla Chiara. Cerco qualcosa che dia la sensazione della magia, della meraviglia e del pericolo di quel viaggio e di quel luogo. Mandatemi qualche campione delle vostre proposte (musiche vostre o trovate da voi), tenendo presente che devono essere liberamente distribuibili.

Chi sarà la voce narrante? Dipende in parte dal budget e dalla struttura finale del documentario, ma se ci sarà, sarà sicuramente uno speaker professionista: io no di certo (se non come traccia audio temporanea). Se i fondi bastano, investirò in un doppiatore molto conosciuto.

Ci saranno versioni in altre lingue? È probabile. Moonscape è strutturato in modo da non avere parti recitate o presentate in video da conduttori. Per creare una versione in altre lingue basterà quindi sostituire la voce narrante e i sottotitoli, senza dover doppiare il labiale di nessuno e senza dover girare di nuovo scene ad hoc.

Perché hai scelto il Futura come font di Moonscape? Perché è un bel font e perché è un doppio omaggio: a Stanley Kubrick, che lo usò in 2001: Odissea nello spazio, e alla NASA, che lo usò come font "ufficiale" per tutte le scritte presenti sui veicoli Apollo.

In che formato sono i video di Footagevault? Sono compressi con il codec DVC PRO HD 1080, che non è leggibile direttamente da molti player ed editor video (neanche da Final Cut Express HD, purtroppo). Ho trovato che funzionano il player a pagamento della Calibrated, VLC 1.01 e Mplayer Extended (entrambi per Mac OS X). VLC 1.01 funziona anche sotto Windows.

lunedì 19 luglio 2010

Primo trailer di Moonscape

Ecco il primissimo assaggio di Moonscape: un mini-trailer che ha ancora bisogno di qualche rifinitura (per esempio, verrà aggiunta la precisazione che si tratta di un documentario libero e gratuito sostenuto dal contributo degli appassionati di Luna), ma che vorrei cominciare a condividere con voi per mettere fine alla lunga attesa di questi mesi e avviare la discussione sulle scelte, i criteri e le tecniche di presentazione delle immagini. La musica è di Giancarlo Dalla Chiara.


sabato 10 luglio 2010

Sono arrivati i riversamenti nuovi del 16mm dell'Apollo 11


Footagevault mi sta consegnando in queste ore il nuovo riversamento in HD, quello senza problemi di messa a fuoco, della ripresa a colori su pellicola 16mm effettuata dalla cinepresa automatica Maurer montata sul modulo lunare durante l'escursione lunare di Neil Armstrong e Buzz Aldrin (Apollo 11). Qui sopra vedete un esempio della differenza fra il riversamento precedente (a sinistra) e quello nuovo (a destra). Si tratta solo di una porzione del fotogramma completo che vedete qui sotto in versione "vecchia" e nuova.



Il riversamento precedente soffriva di un difetto di messa a fuoco ai lati: al centro era a fuoco, mentre a destra e a sinistra era fuori fuoco. Questo difetto non è presente nella pellicola originale.

Footagevault mi ha spiegato che si tratta di un errore di messa a fuoco avvenuto durante la duplicazione effettuata dalla NASA nel 2005: la pellicola originale, conservata a bassa temperatura, fu duplicata otticamente su un'altra pellicola (dalla quale fu generato il file digitale HD "vecchio"). Purtroppo in quell'occasione la NASA si accorse, dopo lo sviluppo e dopo che la pellicola originale era stata rimessa nella cella frigorifera, che la pellicola non era stata disposta correttamente in piano dentro la macchina per il riversamento (telecinema) e che quindi la copia era fuori fuoco ai lati.

Il problema fu rimediato effettuando una nuova duplicazione nel 2008, con relativa conversione in file HD. Questa copia migliore è rimasta sotto embargo fino a poche settimane fa e ve la presento quindi con molto piacere.

Un altro dei tasselli di Moonscape è andato a posto, insomma. Ora posso cominciare a lavorare al progetto come si deve.

mercoledì 7 luglio 2010

È arrivata la Moonscape Machine

Stamattina ho ritirato, installato e configurato il computer dedicato esclusivamente alla produzione di Moonscape. È un iMac 27" con processore Intel i7 quad-core a 2,8 GHz, 8 GB di RAM e un disco da 1 TB (più tre dischi esterni da 1 TB l'uno e un encoder Elgato). Ora resta solo da installare Final Cut Pro e poi inizierà il montaggio vero e proprio del documentario. Finora ho lavorato su un MacBook Pro, ma era decisamente sottodimensionato per lavorare in alta definizione a un progetto così massiccio.

Footagevault mi sta preparando per il download il riversamento aggiornato e qualitativamente superiore della ripresa in 16mm dell'escursione lunare dell'Apollo 11.

Piccola chicca: fra una decina di giorni andrò a trovare Buzz Aldrin a Tagliacozzo, vicino a L'Aquila.

martedì 29 giugno 2010

Situazione: diretta TV restaurata disponibile entro fine luglio? (UPD 20100630)

Ho ricevuto oggi (29/6/2010) da una portavoce della NASA una mail di aggiornamento sulla situazione del restauro della diretta televisiva della missione Apollo 11. Il restauro è stato completato, ma la NASA sta ancora lavorando a un piano di distribuzione. Il tutto dovrebbe essere completato entro fine luglio. Non si sa se i video saranno distribuiti online e se saranno a pagamento o meno.

AGGIORNAMENTO: Avevo scritto inizialmente che non si sapeva ancora nulla, invece, del riversamento corretto (senza problemi di messa a fuoco) della ripresa su pellicola 16mm della missione. Il 30/6/2010 ho contattato FootageVault.com, che mi ha confermato che il nuovo riversamento in HD è pronto e disponibile. Qui accanto vedete un confronto qualitativo veloce fra la versione precedente e quella attuale: a sinistra la versione HD sfocata, a destra quella nuova: la differenza è notevole. L'immagine nuova, oltretutto, è tratta dalla versione gratuita a bassa risoluzione del riversamento e quindi la versione HD sarà ancora più dettagliata.

Dal webmaster della Arizona State University ho ricevuto invece alcuni giorni fa l'informazione che le fotografie scattate dagli astronauti verranno sottoposte a una scansione a risoluzione ancora superiore rispetto a quella attualmente disponibile: entro fine 2012 dovrebbero essere disponibili a 6400 x 6400 pixel (quelle a colori) e 12.800 x 12.800 pixel (quelle in bianco e nero); i dettagli sono qui. Questo permetterà di esplorare le immagini in dettaglio ancora maggiore.

Tuttavia, visti i continui ritardi, a questo punto inizio il montaggio di Moonscape usando la versione non restaurata della diretta, la ripresa 16mm definitiva e le foto alla risoluzione attualmente disponibile. Sarà una sorta di versione 1.0, che verrà aggiornata man mano che diventeranno disponibili i materiali restaurati e aggiornati.

Mi sono dovuto inoltre arrendere al fatto che un montaggio in HD non è praticabile in tempi brevi sul laptop che uso anche per lavoro, per cui ho ordinato una macchina che verrà dedicata esclusivamente a questo compito: la Moonscape Machine, un iMac 27" con 8 GB di RAM e Final Cut Pro. A questa assocerò un secondo monitor e/o il mio proiettore HD e un po' di dischi rigidi esterni.

Non appena ricevo i permessi per le musiche, metterò online il primo trailer ufficiale di Moonscape.

mercoledì 28 aprile 2010

Situazione del progetto

Ho stretto un accordo con l'Apollo Lunar Surface Journal della NASA per poter utilizzare le trascrizioni verificate delle comunicazioni radio e i commenti esplicativi degli astronauti Michael Collins, Buzz Aldrin e Neil Armstrong in Moonscape.

Ci sarà un libro che accompagnerà Moonscape e fornirà i dialoghi originali, la loro traduzione in italiano e i commenti degli astronauti. Il libro sarà scaricabile gratuitamente come PDF e disponibile in forma cartacea per l'acquisto.

Il primo trailer di Moonscape è pronto ed è stato presentato alla convention di fantascienza Deepcon a Fiuggi con notevole interesse dei partecipanti. Sono in attesa del permesso di utilizzo della musica definitiva per poterlo pubblicare online.

La versione restaurata della diretta televisiva dell'Apollo 11 non è ancora stata rilasciata pubblicamente, ma è disponibile attraverso alcune fonti private. Sto cercando di acquisirne una copia, almeno come traccia di lavorazione del documentario.

Sto ricevendo molti brani musicali interessanti e negoziando una licenza d'uso regolare. Non ci sono costi significativi: praticamente tutti i brani che mi sono stati proposti sono gratuiti. Si tratta solo di garantire che Moonscape possa circolare senza problemi e quindi c'è un po' di burocrazia da fare.

Insieme ad altri appassionati sto sperimentando la conversione delle fotografie in panoramiche animate che diano la sensazione di trovarsi sulla Luna al posto dell'astronauta che scattò le foto. I risultati sono incoraggianti, ma va valutata l'artificialità del risultato e quanto si discosti dal principio di base di usare solo immagini reali restaurate.

Il riversamento delle riprese a colori in 16mm dell'Apollo 11 è stato acquistato con i fondi raccolti grazie alle donazioni, ma è sfocato ai lati. Si tratta di un errore di riversamento, non dell'originale. Sto aspettando che venga resa disponibile un riversamento successivo che non ha questo difetto: sono già d'accordo con Footagevault che non ci saranno costi aggiuntivi per avere questo riversamento, a condizione che io non pubblichi il riversamento precedente.

In altre parole, il progetto va avanti, ma l'attesa è lunga per via della lentezza con la quale si sta rendendo disponibile tutto il materiale necessario.