mercoledì 28 luglio 2010

Presentazione del progetto

Ultimo aggiornamento: 2011/12/22.

Moonscape – Luna mai vista è un documentario libero e gratuito, finanziato dagli appassionati, che raccoglierà esclusivamente immagini fotografiche e filmate autentiche delle missioni lunari, spesso inedite o poco conosciute, in forma restaurata e riscandita partendo dagli originali alla massima qualità disponibile nei limiti del budget di spesa.

Questo materiale è presente negli archivi online della NASA e (a pagamento) presso società specializzate in restauro e riacquisizione d'immagini, come Footagevault.com.

La trama è semplice: ricostruire, possibilmente in tempo reale e sicuramente in alta definizione, le escursioni lunari degli astronauti durante le missioni Apollo e fornire così una visione della Luna, attraverso gli occhi di chi vi ha camminato, che per gran parte del pubblico è assolutamente inedita, sia a causa della scarsa qualità delle immagini televisive della TV dell'epoca e dei pessimi riversamenti successivi presentati finora da quasi tutte le emittenti televisive, sia per il semplice fatto che in molti paesi i filmati integrali non sono mai stati trasmessi.

Lasciando sostanzialmente da parte il come ci siamo arrivati, Moonscape si concentrerà sulle visioni e le sensazioni di essere sulla Luna, per farvi vivere l'esperienza il più possibile in prima persona.

L'intento è di sincronizzare tutte le foto, le riprese video e cinematografiche con l'audio sottotitolato e tradotto delle comunicazioni radio, con un commento che spieghi cosa fanno in ogni momento i due astronauti della prima missione che sbarcò sulla Luna, l'Apollo 11.

Niente teorie di complotto: quelle si smontano da sole con la spiegazione degli eventi e con il libro Luna? Sì, ci siamo andati (scaricabile gratuitamente).

Se il progetto avrà successo, se ci sarà interesse sufficiente e se i fondi basteranno, proporrò lo stesso lavoro per le altre missioni Apollo, che sono ancora più ricche di documenti visivi. In alternativa, potrei creare un montaggio delle riprese migliori delle sei missioni lunari.

A differenza di altri documentari, Moonscape non barerà per motivi di spettacolarità e quindi non prenderà in prestito immagini da altre missioni e non ricreerà immagini o effetti sonori. Ogni fotografia e ogni filmato saranno rigorosamente originali e provenienti dalla missione descritta. Gli unici interventi saranno il montaggio, l'eventuale stabilizzazione delle riprese originali e l'animazione digitale delle fotografie per creare le panoramiche in HD.

Il documentario verrà distribuito gratuitamente online e su altri supporti, in modo da ottenere la massima diffusione possibile: lo scopo è far conoscere, non far soldi.

Visti i costi del materiale restaurato e del lavoro di doppiaggio e sincronizzazione, e visto che Moonscape verrà offerto gratis, il progetto dipende inevitabilmente da uno sforzo collettivo. Se volete contribuire in cambio della mia eterna gratitudine e di una citazione nel documentario, potete farlo in vari modi:
  • con una donazione (se avete Paypal o una carta di credito), cliccando sull'apposito pulsante nella colonna di destra di questo blog, oppure con una banconota in una busta (sì, è legale) e ricordando di specificare nel campo Messaggi il nome o nick con il quale volete essere citati nei ringraziamenti;
  • con musica, purché vostra e liberalmente distribuibile;
  • con lavoro: serve per esempio qualcuno che prepari i sottotitoli, rilegga i testi, faccia il controllo di qualità, produca grafica e animazioni, crei una custodia per la versione in DVD/Blu-ray, eccetera.

Il primissimo trailer è stato pubblicato per il quarantunesimo anniversario del primo allunaggio. Qui sotto ne potete vedere una versione aggiornata.


Ne ho preparato anche una traduzione in inglese.


I primi minuti di Moonscape

Il 22 dicembre 2011 ho pubblicato il montaggio preliminare del primo quarto d'ora di Moonscape, che copre la discesa di Neil Armstrong, con la sua fatidica frase “un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l'umanità”, vista da due angolazioni: la ripresa su pellicola a colori, fatta dalla cinepresa di bordo, e la diretta televisiva restaurata.

Mancano i titoli di testa e la voce narrante, ma dovrebbe già darvi un'idea di come sarà Moonscape in versione finale. Il documentario sarà disponibile anche in versione tradotta in italiano e sarà accompagnato da un libro che spiega ogni singola fase e le chicche nascoste delle immagini.



Recensioni

Moonscape è stato segnalato su Collectspace, Siamogeek, Queryonline, MD80.it, Space Tweep Society, Astrofili.org, Science Backstage, Avventure Planetarie.


Le FAQ di Moonscape: risposte alle domande più frequenti

Si parlerà delle obiezioni di chi crede che fu una messinscena? Soltanto con brevi accenni. In realtà la visione di questo materiale, nella sua qualità originale restaurata, sbufala da sola le teorie di complotto. Moonscape è pensato per onorare coraggio e ingegno, non per smontare dubbi e deliri.

Quando sarà pronto? Dipende da quando diventano disponibili i materiali di lavorazione: soprattutto la versione restaurata della diretta televisiva (ancora in sospeso) e il riversamento corretto delle riprese a colori in 16mm dell'escursione lunare della missione Apollo 11 (che è arrivato a luglio 2010). La speranza è di avere una versione preliminare entro dicembre 2010 e la versione definitiva per il 21 luglio 2011, per il quarantaduesimo anniversario dello sbarco.

In che formati sarà disponibile? La versione in alta definizione sarà disponibile come file distribuito via Internet come download, anche sui circuiti peer-to-peer, e su supporti come penne USB, memory card, DVD e Blu-ray. Una versione in definizione standard (non HD) sarà disponibile come immagine ISO di un DVD, pronta per la masterizzazione e riproduzione su qualunque lettore DVD. Il video sarà anche distribuito in streaming attraverso siti come Youtube o Vimeo.com.

Ci sarà un modo per vedere il lavoro in corso di creazione? Sì. Pubblicherò online le versioni intermedie a bassa risoluzione per la revisione e il controllo di qualità da parte di chiunque voglia contribuire.

I sottotitoli saranno rimovibili? Nelle versioni distribuite come file (non in streaming) sì: saranno salvati in un file a parte.

Spedirai a casa? No. Gestire le duplicazioni, le confezioni e le spedizioni mi porterebbe via troppo tempo. Ma Moonscape sarà duplicabile legalmente da chiunque ne detenga già una copia e io ne porterò sempre qualche copia fisica con me in occasione delle mie conferenze.

Fino a quando durerà la "raccolta fondi"? Indefinitamente, o almeno fino a quando sarà stata completata la serie di documentari.

Quanto hai raccolto finora? Come hai speso i fondi raccolti? Quanti sono e chi sono i donatori? Queste informazioni sono disponibili qui su ComplottiLunari.info.

Ma tu quanto ci guadagni? Probabilmente niente, a parte il possesso di una copia HD dei filmati della Luna e di qualche libro di riferimento e la soddisfazione di raccontare e far conoscere una storia affascinante. Anzi, ci investo tempo e risorse tecniche, e le commissioni di Paypal le pago io. Inoltre ho acquistato di tasca mia circa 800 euro di materiale documentale a supporto di Moonscape; siccome lo uso anche per le mie conferenze, non lo includo nel budget del documentario. Eventuali donazioni non utilizzate ed eventuali proventi da vendite a emittenti televisive o altri enti commerciali verranno reinvestiti per i progetti successivi. Non faccio queste cose per denaro, le faccio per passione.

Con che licenza verrà distribuito? Con la Creative Commons BY-NC-ND 3.0 (il logo qui sopra indica la licenza sbagliata, lo so; sistemo appena posso). Sarà liberamente distribuibile con l'obbligo di citare l'autore e con il divieto di farne opera commerciale o di trarne opere derivate senza la mia autorizzazione.

Un'emittente TV può mandarlo in onda? Un distributore di DVD/Blu-ray può venderlo? Certamente, a condizione che non chieda contratti esclusivi, che lo trasmetta/pubblichi integralmente (comprese le indicazioni di licenza e di libera distribuzione) e che versi un contributo ragionevole al progetto. Moonscape è e deve restare sempre liberamente distribuibile.

Ma è legale distribuire gratis questi filmati? Sì, certamente, se fanno parte di un'opera creativa nuova. Le condizioni di acquisto di Footagevault.com e le norme di copyright della NASA parlano chiaro: il materiale NASA è esente da diritti di sfruttamento e distribuzione e la versione restaurata da Footagevault è liberamente utilizzabile quante volte si vuole, "in tutti i media in tutto l'Universo conosciuto". Footagevault non si fa pagare diritti sui filmati: si fa pagare l'amministrazione e la consegna.

Non ci posso credere: cosa dice esattamente Footagevault? Questo: "7. Can I reuse the material I have paid for ? You are free to use the material you acquire from us as many times as you like. Once it is downloaded you are free to keep it and re-use it in future projects in all media throughout the known Universe. We only charge for the handling and delivery. If you need to download it again within a week you are free to do this. If you have then deleted the media and need it again for a future project you will need to pay our download fees again."

Non puoi mettere online i filmati così come ti arrivano da Footagevault? Non credo. Le condizioni di Footagevault non parlano di libera distribuzione. Parlano di "use... in future projects", e questo significa che il materiale è utilizzabile liberamente all'interno di un progetto creativo. Pubblicarlo tal quale non sarebbe un progetto creativo.

Chi altro collabora? Gen'xha ha collaborato alla locandina, la cui versione attuale è qui sopra, ma il progetto è aperto anche ad altre proposte. Andrea Tedeschi si occupa della conversione delle fotografie in animazioni panoramiche HD. Rodri si occupa della contabilità. Sono in debito con Viviana e Andrea per la magnifica manualistica Apollo rilegata che mi hanno regalato, essenziale per la descrizione delle missioni.

Che musiche avrà il documentario? Ancora non ho scelto nulla di definitivo, a parte la musica del trailer, offerta da Giancarlo dalla Chiara. Cerco qualcosa che dia la sensazione della magia, della meraviglia e del pericolo di quel viaggio e di quel luogo. Mandatemi qualche campione delle vostre proposte (musiche vostre o trovate da voi), tenendo presente che devono essere liberamente distribuibili.

Chi sarà la voce narrante? Dipende in parte dal budget e dalla struttura finale del documentario, ma se ci sarà, sarà sicuramente uno speaker professionista: io no di certo (se non come traccia audio temporanea). Se i fondi bastano, investirò in un doppiatore molto conosciuto.

Ci saranno versioni in altre lingue? È probabile. Moonscape è strutturato in modo da non avere parti recitate o presentate in video da conduttori. Per creare una versione in altre lingue basterà quindi sostituire la voce narrante e i sottotitoli, senza dover doppiare il labiale di nessuno e senza dover girare di nuovo scene ad hoc.

Perché hai scelto il Futura come font di Moonscape? Perché è un bel font e perché è un doppio omaggio: a Stanley Kubrick, che lo usò in 2001: Odissea nello spazio, e alla NASA, che lo usò come font "ufficiale" per tutte le scritte presenti sui veicoli Apollo.

In che formato sono i video di Footagevault? Sono compressi con il codec DVC PRO HD 1080, che non è leggibile direttamente da molti player ed editor video (neanche da Final Cut Express HD, purtroppo). Ho trovato che funzionano il player a pagamento della Calibrated, VLC 1.01 e Mplayer Extended (entrambi per Mac OS X). VLC 1.01 funziona anche sotto Windows.

1 commento:

  1. Grazie dottor Attivissimo per l'opera di educazione che sta portando avanti! Bravo!!! Enrico Galliano, Treviso (Italy)

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per eliminare spam e maleducati.