domenica 16 gennaio 2011

Aggiornamento della situazione di Moonscape

Neil Armstrong scende lungo la scaletta del LM. A sinistra la copia migliore
pre-restauro; a destra la versione restaurata.
Speravo di potervi offrire una versione preliminare di Moonscape intorno a Natale, come avevo annunciato, ma mi sono scontrato con un problema fondamentale: la NASA non ha ancora rilasciato la versione restaurata della diretta televisiva dell'Apollo 11, che è pronta già da tempo.

Sono in contatto da mesi con l'apposito ufficio della NASA, ma la situazione è deprimente. Ogni volta che scrivo cambia la persona con cui devo comunicare, perché quella precedente è stata licenziata, e da parte della NASA non c'è, a quanto pare, il benché minimo interesse a promuovere le immagini di una delle sue più grandi imprese: non è ancora stata decisa neppure la modalità di distribuzione del restauro (a pagamento o gratuita, su disco rigido in qualità broadcast o su DVD o altro).

Non tutto è perduto, però. Ho qui una copia del tutto non ufficiale ma integrale e autenticata del restauro, ottenuta tramite persone legate storicamente alla missione Apollo 11. Non la posso usare in Moonscape perché non ho il permesso di farla circolare, ma la posso usare come materiale di lavorazione provvisorio e posso dirvi che il restauro è davvero notevole. Ci sono punti nei quali si vedono i volti degli astronauti, quando hanno le visiere alzate, e la discesa di Armstrong dal modulo lunare, che prima era una vaga macchia nera su un terreno abbagliante, ora è visibile in dettaglio, come si può notare nell'immagine qui sopra.

Nel frattempo ho continuato, grazie alle vostre donazioni, l'acquisto di materiale filmato digitalizzato: ci sono chicche notevoli in arrivo. Visto che per ora non posso completare Moonscape nella maniera inizialmente prevista, sto montando il documentario usando una versione non restaurata della diretta lunare come falsariga e sto assemblando alcuni spezzoni dimostrativi, usando i pezzi di restauro divulgati ufficialmente dalla NASA, che spero di potervi mostrare presto. Intanto prosegue il lavoro di contorno alle musiche, ai testi da speakerare e alla filiera di produzione. Mi dispiace per il ritardo: farò in modo che ne valga la pena.

7 commenti:

  1. Speriamo che quelli della NASA si decidano presto come rendere pubblico il restauro! Credo che però in questo momento siano presi con i problemi di budget (sono ancora in finanziamento provvisorio).

    RispondiElimina
  2. Grazie per il tuo impegno. Apprezzatissimo.

    RispondiElimina
  3. Innanzitutto chiedo scusa per l'Off Topic.

    Sto leggendo Limit di Frank Schätzing, un giallo ambientato sulla Luna e su una stazione orbitale in un futuro molto vicino. Dato che l'autore è sempre molto accurato nelle sue ricerche (chi non l'avesse ancora fatto si legga "il quinto giorno", vi assicuro che ne vale la pena) mi piacerebbe sapere da chi è ferrato in materia quanto c'è di scienza e quanto di fantascienza nel libro. Grazie

    RispondiElimina
  4. Grazie!
    Per tutto il lavoro che stai facendo.

    RispondiElimina
  5. Fantastico progetto, fantastiche immagini, fantastici video... spero vivamente che il progetto riesca in tutto!

    PS: per preservare i documenti che raccogliete, perchè non mettere le parti più interessanti del progetto in una rete P2P? In questo modo i file si diffonderebbero in tantissimi pc diversi e si abbasserebbe molto il rischio di perdere il tutto con il passare degli anni...

    RispondiElimina
  6. Bella idea. Ho tempo limitato ma se posso dare una mano per realizzare il video, ho una certa dimestichezza con il montaggio e altro.

    Claudio

    RispondiElimina
  7. Scusa, Paolo, a latere: ma che vuol dire "è stata licenziata"? Mandano via la gente in continuazione? Da come dici sembra così... Comunque certe volte la NASA sembra proprio un "carrozzone" tipo i ministeri italiani...

    RispondiElimina

I commenti sono moderati per eliminare spam e maleducati.